All’interno di thebigword crediamo sia importante supportare tutti i nostri colleghi, indipendentemente da sesso, razza, religione e credo. Siamo orgogliosi della diversità della nostra forza lavoro e di avere all’interno dell’azienda un gran numero di donne in posizioni senior nella localizzazione.

All’interno della nostra serie dedicata alle “donne nella localizzazione”, questo mese abbiamo intervistato Leanne, Direttore Globale della nostra divisione HR, per discutere le sue opinioni sull’uguaglianza e su cosa significhi essere una donna in una posizione di rilievo all’interno dell’azienda.

Com’è essere una donna in una posizione di alto livello?

Essere una donna in una posizione di alto livello è, immagino, molto simile ad essere un uomo nella stessa posizione. Entusiasmante, stimolante, impegnativo ma estremamente gratificante.

Com’è iniziata la tua carriera?

Ho iniziato a lavorare come archivista presso un importante studio legale di Leeds quando avevo 17 anni. Il mio ruolo è rapidamente cresciuto nella divisione HR e circa 12 mesi dopo sono entrata in azienda. Mi è stata data l’opportunità di frequentare un corso universitario inerente la divisione HR per conseguire l’“Attestato in procedure relative al personale”.

Che cosa volevi diventare quando eri più giovane?

Ho sempre voluto lavorare con le persone. Non sono mai stata una grande studiosa a scuola e volevo finire quanto prima!  Credo di aver sempre sognato di far parte di una band si sole ragazze, ma le mie abilità canore non erano delle migliori!

Come sei arrivata alla posizione che ricopri attualmente?

Ho finito l’università intorno ai 25 anni lavorando già a tempo pieno. Per farlo dovevo frequentare i corsi serali 2 volte a settimana.  All’inizio della mia carriera ho sempre cercato di avere una promozione (anche se sapevo di non essere pronta) lavorando sodo dopo per imparare il mestiere.

Come gestisci l’equilibrio tra vita lavorativa e familiare?

Ho una bambina di due anni e per questo per me è importante essere anche disponibile a starle accanto nei suoi primi anni. Tenendo conto di questo, concentro la mia settimana lavorativa dal lunedì al giovedì, lavorando per tantissime ore. Questo mi consente di poter stare a casa con mia figlia di venerdì.

La tua carriera e la tua vita domestica si sono influenzate reciprocamente? Ad esempio, hai scelto di mettere su famiglia più tardi per concentrarti sulla carriera?

Sì, assolutamente. Ho aspettato di compiere 31 anni prima di pensare ad avere dei figli, ero molto più concentrata sulla mia carriera.

Ho una fantastica rete familiare di supporto che mi consente di lavorare per molte ore. Tuttavia, non mi piacerebbe l’idea di avere un bambino appena nato e al tempo stesso ricoprire un incarico dirigenziale/di livello senior.

Come sono le opportunità di carriera nel settore/ambito lavorativo che hai scelto?

L’azienda offre opportunità ai propri dipendenti e noi lavoriamo sodo per garantire che le persone crescano come desiderano. Ritengo di avere avuto alcune opportunità fantastiche e sono desiderosa di continuare ad imparare e crescere come membro del consiglio.

Trovi il tuo ruolo gratificante?

Assolutamente sì! Sono in una posizione in cui mi sento molto apprezzata, il che è già di per sé gratificante. Tuttavia posso contare su un fantastico gruppo di gestione esecutiva, CEO e Presidente che mi incoraggiano ad aggiungere davvero valore e fare la differenza nella direzione dell’azienda.

Leanne Bottomley

Direttore Globale HR