All’interno di thebigword, siamo fieri dei nostri dipendenti e delle attività che svolgono al di fuori dell’orario di ufficio.Dagli hobby unici e interessanti alla raccolta di fondi per beneficenza, siamo orgogliosi del fatto che la nostra comunità di oltre 600 dipendenti sia caratterizzata da tanta diversità e passione. Coltivare hobby e interessi nel tempo libero non solo rigenera la mente, ma aiuta anche a ottenere migliori risultati lavorativi.

Come ho scoperto la mia passione

Con così tanti paesi diversi e interessanti da visitare, viaggiare è sempre stata una delle mie passioni. La natura, la fauna selvatica e le diverse culture mi hanno sempre intrigato fin dalla giovane età, per questo ho deciso di visitare il maggior numero di luoghi meravigliosi possibili. Finora ho avuto la fortuna di aver visitato oltre 50 paesi, compresi i miei preferiti come India, Tailandia ed Egitto, e sono sempre alla ricerca della mia prossima avventura.

La mia passione per visitare nuove mete risale alla mia prima vacanza, quando mi recai in Olanda per giocare a calcio. Avevo 16 anni e non ero mai stato all’estero prima di allora. Dopo questo viaggio, nacque in me il desiderio di esplorare altri paesi e vedere cosa il mondo aveva da offrire.

Nel 2001, presi la decisione dell’ultimo minuto di fare la valigia, prendere un volo economico e visitare l’Australia per 3 settimane. Esplorando le varie parti del paese, come Melbourne e Brisbane, mi immersi nelle diverse culture che mi circondavano. Scoprii anche una nuova passione, che pratico ancora adesso: le immersioni subacquee! Col tempo sono diventato un sub sempre più esperto e mi immergo regolarmente. Ho effettuato più di 60 immersioni, principalmente durante le vacanze, e ho completato un corso Open Water in Tailandia e un corso avanzato in Australia.

Abbracciare stili di vita diversi e scoprire allo stesso tempo nuovi hobby mi ha incoraggiato a portare avanti le mie avventure di viaggio e ho capito che volevo qualcosa di più di un’avventura di 3 settimane.10 mesi dopo stavo di nuovo preparando la valigia, pronto per una nuova esplorazione, stavolta iniziando dal sud-est asiatico per poi dirigermi in Australia, Nuova Zelanda, Fiji e Stati Uniti.Mi piacciono anche le destinazioni straniere fuori dai sentieri battuti come l’Azerbaijan, la Colombia e l’Albania!

Di pari passo con i viaggi, coltivo anche la passione per camminate ed escursioni, che faccio regolarmente nel mio tempo libero, oltre che per raccogliere fondi per varie associazioni benefiche. Da poco ho completato un trekking di 4 giorni, il Cammino Inca a Machu Picchu, in Perù. In 6 abbiamo raccolto una notevole cifra di £ 20.000, un risultato incredibile e assolutamente fantastico allo stesso tempo. Quest’anno abbiamo creato il club di trekking di thebigword.Finora abbiamo completato Snowden, Malham e i 3 picchi dello Yorkshire (che per me è stata la 6a volta).

Una prospettiva diversa

Viaggiare e visitare posti nuovi sicuramente mi aiuta a ottenere migliori risultati a lavoro. All’interno di thebigword, ci impegniamo a favore di un’espansione a livello globale e di una migliore comunicazione. Grazie ai miei viaggi e avventure, ho acquisito una migliore comprensione delle diverse culture e ora mi sento in grado di relazionarmi con queste a un livello più personale. Ciò ha un effetto significativo e positivo sul mio ruolo all’interno di thebigword, poiché acquisire una prospettiva completamente diversa su altre lingue e culture apre nuove opportunità e possibilità con i diversi clienti.

Considerato il nostro impegno a favore della diversità, sperimentare di prima mano altre culture sicuramente aiuta. Nel mio precedente lavoro, ricoprivo responsabilità gestionali in India e ho avuto la fortuna di visitare il paese 19 volte. Nel mio ruolo attuale, ho avuto l’opportunità di visitare numerose volte gli Stati Uniti, la Cina e il Giappone, cosa che mi ha aiutato ad acquisire una prospettiva diversa.

Ovunque sono stato, ho sempre imparato qualcosa; ancora non ho visitato tutti i paesi del mondo, ma è nella mia lista di cose da fare!

 

Rob Rosenthall, Responsabile globale della divisione Sostegno alle imprese