thebigword incoraggia attivamente i propri dipendenti a intraprendere nuove avventure, hobby e a esplorare i propri talenti. Vantiamo una forza lavoro globale di oltre 600 dipendenti e siamo orgogliosi degli interessanti e incredibili risultati che realizzano al di fuori del posto di lavoro.

Questo mese abbiamo incontrato Nick, responsabile globale della formazione e sviluppo per parlare con lui della sua passione per la musica, gli strumenti e la produzione musicale.

Alla scoperta della musica dentro di me

“Suono diversi strumenti musicali e produco musica per hobby. Mi diletto con la chitarra, il basso, un po’ il pianoforte, la batteria e naturalmente canticchio. Ho iniziato a suonare il violoncello quando avevo 5 anni e ho fatto grandi progressi in poco tempo raggiungendo un alto livello per la mia età, ma quando sono arrivato alle superiori ho smesso. La gente ha iniziato a farsi di gioco di me quando portavo il mio violoncello sullo scuolabus, il che mi ha fatto perdere un po’ di sicurezza. A scuola si potevano scegliere altri strumenti, così ho iniziato a studiare percussioni. Mi ricordo di essere andato a casa e aver chiesto una batteria per Natale e per mettere alla prova il mio impegno mi hanno dato le pagine gialle per esercitarmi.

In giro per il mondo

“Finita la scuola ho abbandonato gli strumenti e l’esercizio formale per un po’ di tempo. Mi sono trasferito a Londra e ho iniziato la mia carriera professionale. Dopo 10 anni trascorsi al sud ho venduto la mia casa, mi sono sistemato nello Yorkshire, mi sono sposato e per la luna di miele abbiamo viaggiato in giro per il mondo. Mi ricordo che mi trovavo a Byron Bay, in Australia, e ho sentito questo suono che non avevo mai sentito prima. Era qualcuno che stava suonando lo Yidaki (detto anche didgeridoo) e ho deciso che volevo imparare a suonarlo. Ne ho comprato uno veramente bello facendolo spedire a casa e al mio ritorno ho iniziato a metterci mano. É uno strumento veramente interessante, richiede molta tecnica, tra cui la respirazione circolare che consente di produrre un suono continuo per un lungo intervallo di tempo.”

Altri strumenti
“Ho diversi strumenti a casa: chitarre acustiche, chitarre elettriche, bassi, tastiere, bongo, conga, oltre ad un impianto di registrazione e produzione. Ho un mio amico musicista professionista che ha suonato in una band negli anni Novanta e con cui ci incontriamo ogni settimana per scrivere e produrre canzoni. A casa non riesco a passare vicino ad una chitarra senza prenderla in mano!”

Successi e motivi di vanto

“Direi che il mio più grande successo a livello personale sia stato di aver suonato alla radio alcuni brani scritti da me. Un musicista professionista ha suonato alcune canzoni che ho scritto io. Sentire una gruppo di professionisti suonare una cosa scritta da te è un’esperienza davvero straordinaria!”

Hobby e occupazione, dov’è il punto di incontro?

“Quando devi fare un lavoro complesso hai bisogno di qualcosa che ti aiuti a staccare. È importante avere qualcosa di completamente diverso in cui immergerti. Scrivere canzoni significa pianificare, pensare e richiede creatività. Pensandoci bene, queste stesse caratteristiche si sposano perfettamente con il mio ruolo in thebigword. Ho fatto formazione a gruppi di persone per molti anni, trovandomi di fronte ad una folla, in un certo senso erano delle performance …. Forse in fondo il mio lavoro e la mia passione non sono tanto diversi tra loro.*

Nick Hill, responsabile globale della formazione e sviluppo.