Come azienda globale con oltre 600 dipendenti, thebigword è molto orgogliosa dei fantastici membri del suo staff e dei sorprendenti interessi che coltivano al di fuori del lavoro. thebigword incoraggia attivamente i propri dipendenti a intraprendere nuove avventure, hobby e a esplorare i propri talenti. Questo mese abbiamo intervistato Carolyn, la nostra Responsabile del Programma Clienti, per farci raccontare della sua passione per la danza.

Fin dai primi passi

La danza è sempre stata la mia passione fin da quando ero piccola: non appena ho mosso i primi passi, stavo già ballando! Ho iniziato a prendere lezioni all’età di tre anni.

Crescendo ho provato molti stili di danza diversi, come danza classica, tip tap, disco e street dance. Il liscio e i balli latino-americani sono gli stili che mi hanno appassionato particolarmente e sono diventati in assoluto i miei preferiti. Fino all’età di 18 anni, ho frequentato una scuola di danza locale, dove ho preso medaglie e gareggiato in concorsi regionali e nazionali di liscio e balli latini-americani. Ciò ha richiesto molto tempo, denaro e dedizione per frequentare lezioni di gruppo, lezioni private, sessioni di allenamento e partecipare alle gare.

Ho continuato a seguire la mia passione anche all’Università. Una delle prime cose che ho fatto durante la mia prima settimana da matricola è stata iscrivermi alla DanceSport Society. Uno dei momenti che ricordo con piacere è stato prendere lezioni da Darren Bennett e Lilia Kopylova di Strictly Come Dancing!

Dopo l’università, ho lavorato all’estero nel settore turistico per un paio d’anni e il ballo è passato in secondo piano (a parte il “Rep show” settimanale nel quale dovevamo esibirci). Al mio ritorno nel Regno Unito, ho trovato lavoro a Londra all’interno di thebigword. Ciò ha comportato lasciare la mia casa nel nord dell’Inghilterra e iniziare una nuova vita! Durante la prima settimana a Londra, ho visto un annuncio in un giornale locale per una posizione di insegnante di danza part-time nella zona in cui vivevo. Nonostante lo stress dovuto all’iniziare un nuovo lavoro e stabilirmi in una nuova città, ho partecipato a una sessione di prova e ho ottenuto il lavoro.

Ho iniziato a insegnare a un gruppo di adulti una sera la settimana, per 3 ore. Due anni dopo, insegnavo tre volte la settimana, con classi fino a 30 adulti. Ho anche studiato per conseguire la qualifica rilasciata dall’International Dance Teachers Association e sono diventata un’insegnante qualificata di danze latino-americane.

Qual è il rapporto tra lavoro e attività fisica?

Lavoriamo in un ambiente frenetico e a volte difficile. Ballare mi aiuta a rilassarmi e dimenticare lo stress della giornata. Mentre si balla, bisogna concentrarsi sui passi e sul partner, non c’è tempo per pensare al lavoro! Quando si torna in ufficio il giorno successivo, ci si sente rigenerati e pronti ad affrontare le sfide della giornata.

Ballare migliora anche l’umore. A volte è facile che le preoccupazioni del lavoro ci seguano fino a casa. Muoversi seguendo la musica e interagire con gli studenti aiuta a metterle da parte, perché l’attività fisica rilascia endorfine e rende più facile affrontare le attività in ufficio.

Ballare mi ha anche insegnato a essere paziente e perseverante. Aiutare gli altri a imparare è molto appagante e fa capire l’importanza della costanza. Quello che si prova quando uno studente riesce finalmente a padroneggiare un nuovo passo o un ballo, è davvero una sensazione fantastica!

Avere un hobby al di fuori del lavoro contribuisce ad avere un sano equilibrio. Non incide negativamente sul mio lavoro, bisogna solo lavorare in modo più intelligente per trovare il tempo per tutto. L’equilibrio tra lavoro e vita personale è importante per evitare di esaurirsi!

Il futuro a passi di danza

Ho smesso di insegnare all’inizio del 2018, quando mi sono trasferita da Londra a Leeds. Mi manca, ed è stata una delle cose più difficili da lasciarmi alle spalle.

Lo scorso anno è volato fra quattro traslochi, un fidanzamento, i preparativi del matrimonio e la scoperta di essere incinta per la prima volta! Appena avrò partorito e recuperato un po’ di forma fisica, ho sicuramente intenzione di organizzare delle lezioni qui a Leeds.

Non vedo l’ora di ricominciare a insegnare e spero di vedervi in una delle mie lezioni prima della fine dell’anno!

Carolyn Storey, Responsabile del Programma Clienti