thebigword, azienda globale di tecnologie linguistiche, ha pubblicato un nuovo white paper in collaborazione con Xerox e la Metropolitan Police del Regno Unito, dimostrando come sia possibile ottenere la qualità della traduzione umana utilizzando l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico.

WordSynk, la piattaforma di tecnologia linguistica all-in-one dell’azienda, è un’esclusiva di mercato e offre ai suoi utenti la possibilità di comunicare senza barriere linguistiche attraverso un’unica piattaforma su qualsiasi dispositivo di rete.

La piattaforma fornisce accesso immediato ai servizi di traduzione e interpretazione con una rete di oltre 20.000 professionisti linguistici in oltre 250 combinazioni linguistiche.

Dal lancio a maggio 2020, WordSynk conta ora più di 50.000 utenti e elabora oltre il 90% di tutti i progetti di traduzione e interpretazione dell’azienda. Ciò equivale alla traduzione di oltre 1 miliardo di parole ogni anno.

Questo white paper, intitolato «La traduzione automatica neurale raggiunge la parità umana» confronta la traduzione automatica neurale di WordSynk con la traduzione umana, utilizzando casi di studio reali della Metropolitan Police e del team di marketing aziendale di Xerox.

Oltre ai casi di studio, il white paper include anche statistiche e dati che mostrano la domanda di traduzione automatica neurale e la sua evoluzione.

L’evoluzione della traduzione automatica neurale ha visto nuovi sviluppi all’interno della piattaforma WordSynk, con un nuovo motore di raccomandazioni che utilizza l’intelligenza artificiale e un algoritmo di apprendimento automatico per fornire ai clienti un’analisi automatica del miglior flusso di lavoro per un progetto di traduzione.

Il direttore operativo Mark Daley ha dichiarato: «Siamo entusiasti di presentare questo white paper al pubblico in quanto dimostra come WordSynk stia rivoluzionando il settore della localizzazione. I clienti, dai marchi globali agli enti governativi, possono risparmiare tempo, denaro e ricevere contenuti allo stesso livello di qualità a una frazione del costo.

È un punto di non ritorno. La tecnologia di IA alla base di WordSynk, addestrata da miliardi di dataset, consente la democratizzazione dei servizi di traduzione.»

Il white paper sulla traduzione automatica di WordSynk può essere scaricato qui